In moto a Capodanno in Marocco

marocco in moto a capodanno

In moto a Capodanno in Marocco: Il viaggio inizia con il lasciare bagagli e moto al nostro trasportatore di fiducia, le prenderà in carico, le coccolerà e ce le consegnerà, insieme a tutto quello che gli abbiamo voluto lasciare, attrezzature comprese, a Marrakech. Noi arriveremo, senza stress, con un volo direttamente al Menara international airport, a pochi minuti di taxi dall’hotel & spa che abitualmente ci ospita.

Le prime luci del giorno illuminano le punte imbiancate degli oltre tremila metri delle montagne dell’Alto Atlante visibili in lontananza dietro le mura centenarie della città vecchia, andiamo verso ovest, verso la costa, l’Oceano Atlantico bagna le mura della splendida e musicale Essaouira, qui un buon espresso italiano bevuto al tiepido sole di metà mattina e una passeggiata per i pittoreschi vicoli ci preparerà alla guida appagante lungo tutta la stupefacente costa, scogliere e spiagge infinite si alternano fino alla mondana Agadir, pochi chilometri e giungiamo a Taroudant, la piccola Marrakech, passeremo la notte qui.

Oggi chi ama le curve e le strade di collina avrà da divertirsi, le alture dell’Anti Atlante e i suoi bei tracciati ci guidano fra pinnacoli, profondi e sconosciuti canyon, rocce rosse dalle bizzarre forme e poi ci riportano per la notte in riva all’oceano. Una sosta per una passeggiata sul bagnasciuga fino a sotto al maestoso arco di roccia della spiaggia di Leghzira e torniamo verso l’entroterra, l’hamada, il deserto di roccia, si estende per chilometri e si colora dei toni dal giallo al rosso, sulle alture circostanti si scorgono, a stento, mimetizzati, antichi granai fortificati e iscrizioni rupestri di altre ere.

Continuiamo verso levante, steppe, deserti e improvvisamente verdissime oasi, l’acqua scorre da nord e si perde nel sottosuolo dopo aver bagnato centinaia di kasbah e villaggi. La serata di S. Silvestro avrà canti, danze e musiche tradizionali ed un menù degno della circostanza.

Il primo giorno del nuovo anno ci porta a Merzouga, un vero parco giochi, le altissime e colorate dune dell’erg Chebbi saranno lo scenario ideale per il nostro divertimento, scaleremo le dune a piedi, con i dromedari in carovana verso i tramonti infuocati di queste zone, oppure con i 4×4 guidati da temerari ed esperti locali, con i quad improvviseremo tappe dakariane altrimenti, perché no, con le nostre moto sulle piste dure tutto intorno, lo spettacolo è esaltante.

Dopo un giorno di riposo e divertimento riprendiamo la strada verso nord, lo stupore non è finito, ancora canyon stretti e profondi ci riaccompagnano, dopo aver valicato gli oltre duemila metri del celebre Tiz’n’Tchka, alla città cuore pulsante del paese Marrakech, trafficata, caotica, profumata ed estremamente affascinante, una serata in piazza Jema el Fna sarà la degna conclusione di un fantastico viaggio in moto in Marocco.

Massimo

Viaggio in Marocco in moto a Capodanno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.