Viaggi in Moto:
India e Rajasthan in moto

Rajashtan: il tesoro dell'India - Motoavventura in Rajasthan con 77Roads e Donato Nicoletti

Programma e descrizione del viaggio
India e Rajashtan in moto

India e Rajashtan in moto:
Nulla evoca l’India come l’affascinante stato dei Maharaja, delle splendide e lussuose Haveli, del deserto e dei colori della sua gente.

Uno scrigno pieno di gemme circondato dall’oro del deserto; è il Rajasthan. Lasciarsi avvolgere dall’atmosfera magica, che permea questa terra dal passato sfarzoso, è il modo migliore per scoprire l’India; e l’idea fascinosa di farlo alla guida di una motocicletta sarà qualcosa che vi coinvolgerà pienamente. Attraverseremo il Deserto del Thar, toccando le città oasi di Bikaner e Jaisalmer e i sontuosi palazzi dei Maharajà si apriranno davanti a noi. Visiteremo fortezze inespugnate e laghi sacri, guideremo sulle migliori strade del paese la sempiterna Royal Enfield, un’istituzione prima ancora che una moto.

Programma di viaggio

Quote

È possibile effettuare il viaggio come passeggero sulla motocicletta o nel veicolo di appoggio.

Patente

Internazionale (modello Convenzione di Ginevra 1949).

Visto India

I cittadini italiani possono richiedere un visto elettronico se si recano in India per turismo o per affari.

Il visto turistico per l’India online può essere richiesto a partire da 30 giorni prima dell’ingresso in India.

Il visto online per l’India viene generalmente recapitato via mail in 3 giorni lavorativi.

Il visto India online permette al massimo 2 ingressi in India e di rimanervi per 30 giorni dalla data del primo ingresso.

Per informazioni: https://indianvisaonline.gov.in/

L'accompagnatore

L’accompagnatore in questo viaggio sarà Donato Nicoletti. Reporter, fotografo e navigato overlander, ha all’attivo 30 anni di viaggi, molti in solitaria, tra Europa, Africa e Asia.

La sua inclinazione naturale alla scoperta e al contatto con il mondo lo porta a vivere il viaggio come esperienza accrescitiva, totalizzante. Ha viaggiato, oltre 60.000 km, per 14 mesi attraverso l’Asia, dal Pamir all’Himalaya, dai vulcani dell’Indonesia al Giappone e alla sterminata Siberia.

Ora mette a disposizione i suoi crediti di esperienza per chi vuole cimentarsi nella conoscenza motociclistica di questo poliedrico continente con 77Roads.

Il Rajasthan

Il Rajasthan è lo stato più visitato dell’India; i Rajput vi regnarono erigendo come simbolo di potenza le loro maestose dimore. Qui si mescolano paesaggi desertici, elefanti, turbanti, sari variopinti, e palazzi che sembrano sortiti dai racconti delle Mille e una Notte. Saremo a Ranakpur, per ammirare le splendide architetture dei templi Giainisti.

Ci perderemo a Pushkar, città cara agli Hindù, tra i vicoli affollati da pellegrini provenienti da tutto il paese per portare le loro offerte all’omonimo lago sacro.

Trascorreremo i giorni a cavallo del nuovo anno lontani dall’inverno europeo, guidando le Royal Enfield, l’orgoglio motociclistico indiano, tra scenari suggestivi, i quali trasformeranno questa esperienza in un must che difficilmente dimenticherete.

La guida in India

La guida in India: nelle città è generalmente caotica, mentre sulle arterie extraurbane resta accettabile, in quanto i locali guidano piuttosto lentamente.

Viaggeremo prevalentemente in aree desertiche e pianeggianti, senza eccessivi problemi.

Questo tour è alla portata anche di motociclisti poco esperti, data la facilità del percorso. Vi verrà comunque chiesto di assumere un atteggiamento comprensivo, per i possibili imprevisti derivanti dalla particolarità di questo paese. Il viaggio può contemplare una percentuale di rischio, del quale dovrete essere sempre coscienti, che va accettato prima di unirsi al gruppo. Elasticità ed apertura mentale, con una buona dose di humor, sono requisiti indispensabili per godere appieno di questa esperienza.

La quota include

La quota non include

La mappa del viaggio "India e Rajashtan in moto"

Dettagli del viaggio

Le date previste

Galleria fotografica "India e Rajashtan in moto"

Potrebbe interessarti anche...

Samarcanda: seta pura
La strada verso il cielo: India e Himalaya